M'illumino di meno 2017 - Comune di Fusignano

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - M'illumino di meno 2017  

M'illumino di meno 2017

COMUNICATO STAMPA

Lugo, 20 febbraio 2017

UNIONE: “M’ILLUMINO DI MENO” IN BASSA ROMAGNA,

TANTE INIZIATIVE PER PROMUOVERE IL RISPARMIO ENERGETICO L’iniziativa, ideata da Caterpillar, cade il 24 febbraio e quest’anno è dedicata alla condivisione

Appuntamento centrale a Sant’Agata sul Santerno con “Generazione Futuro Green”

Alla conferenza stampa è intervenuto il fondatore di Caterpillar, Massimo Cirri

Anche quest’anno la Bassa Romagna aderisce a “M’illumino di meno”, la più grande festa del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili in Italia che si terrà venerdì 24 febbraio. L’iniziativa, giunta alla tredicesima edizione, è ideata dallo storico programma Caterpillar di Radio 2 e quest’anno sarà dedicata alla condivisione, perché “in ogni condivisione c’è un risparmio di energia e ogni condivisione genera energia”.

Le iniziative sono state presentate lunedì 20 febbraio in conferenza stampa alla biblioteca del Liceo di Lugo. La conferenza è stata aperta dai saluti del presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Luca Piovaccari, che ha ricordato l’impegno dell’Ucbr nel promuovere a tutto campo le politiche green, tra cui il progetto “Futuro Green” per il raggiungimento entro il 2020 degli obiettivi europei in tema di risparmio energetico.

In seguito sono intervenuti Edoardo, Giorgia e Fatima, in rappresentanza dei 39 studenti che hanno realizzato le installazioni del progetto “Generazione Futuro Green”, sottolineando come grazie a questa iniziativa abbiano potuto imparare a lavorare in squadra e toccare con mano gli effetti sulla nostra vita dell’utilizzo dell’energia, dalla produzione al consumo.

Il sindaco referente per l’Ambiente dell’Ucbr Paola Pula ha ripercorso le numerose iniziative organizzate in tutti e nove i Comuni della Bassa Romagna per celebrare la giornata del risparmio energetico, rimarcando il grande spirito di condivisione che caratterizza il territorio e la volontà di coinvolgere tutte le generazioni, fin dai giovani delle scuole di grado inferiore.

Alla conferenza è intervenuto in video collegamento anche Massimo Cirri, fondatore della trasmissione “Caterpillar” , che ha lodato le iniziative della Bassa Romagna per la campagna “M’illumino di meno”: “Avete compreso appieno non solo il messaggio di condivisione che vogliamo trasmettere e che è tema di quest’anno - ha dichiarato -, ma anche il fatto che ‘M’illumino di meno’ è anzitutto una festa, che parte da un messaggio positivo e propositivo”.

Alla conferenza erano presenti inoltre: il docente Marco Vassura, coordinatore del progetto “Generazione Futuro Green”; il docente Mirco Banzola, in rappresentanza del Liceo di Lugo; Piero Montanari, coordinatore del Fablab della Bassa Romagna “Maker station”; Enzo Cortesi ed Etela Manaresi che hanno accompagnato gli studenti nella realizzazione degli exibit; i rappresentanti delle associazioni economiche Confartigianato, Cna, Confcommercio Ascom e Confesercenti.

L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna proporrà il rilancio del progetto “2020 Futuro Green” e, in considerazione della conclusione della prima fase del progetto “Generazione Futuro Green ”, l’inaugurazione delle 14 installazioni interattive (exibit), realizzate dai 48 genitori della Bassa Romagna, dai 39 studenti delle scuole superiori e dai loro 7 docenti. L’appuntamento è il 24 febbraio alle scuole medie “Giovanni Pascoli” di Sant’Agata sul Santerno, a partire dalle 18. Per l’occasione saranno distribuiti attestati a tutti i partecipanti. Gli exibit successivamente andranno di scuola in scuola nel corso di due anni scolastici, con visite guidate con educatori ambientali. Sono stati individuati 13 plessi scolastici in cui esporre gli exibit nel corso dei due anni scolastici: Alfonsine, Longastrino, Bagnacavallo, Villanova di Bagnacavallo, Conselice, Lavezzola, Fusignano, Lugo, Voltana, Cotignola, Massa Lombarda, Sant’Agata sul Santerno, Bagnara di Romagna.

“Generazione Futuro Green” è un progetto che nasce in seno agli obiettivi di “2020 Futuro Green” ed è dedicato alle ragazze e ai ragazzi delle scuole dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna con l'obiettivo di avvicinarli ai temi della sostenibilità, del risparmio energetico, delle fonti rinnovabili e dei cambiamenti climatici attraverso un approccio didattico innovativo che permette di apprendere per scoperta e per esperienza diretta dei partecipanti.

Dopo il coinvolgimento di 83 classi nell’anno scolastico 2012/2013 con “Spegniamo lo spreco accendiamo il risparmio”, 76 classi partecipanti per il medesimo progetto nell’anno scolastico 2013/2014 ed ancora 36 classi in visita guidata e 7 videoclip a concorso nell’articolato “Energy Clip” (realizzato nell’anno scolastico 2014/2015), è nato appunto il nuovo progetto “Generazione futuro green”, frutto anche di una contaminazione con il Ceas “La Raganella” dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord e i cui risultati saranno ammirabili il 24 febbraio a Sant’Agata.

Tutti e nove i Comuni della Bassa Romagna hanno organizzato iniziative dedicate al risparmio energetico e aderenti a “M’illumino di meno”.

Ad Alfonsine il 24 febbraio alle 18 nella Sala del Consiglio in municipio ci sarà “Storie magiche a lume di candela”, letture di favole a cura della giunta comunale; al termine ci sarà un aperitivo per tutti i partecipanti e saranno distribuiti palloncini luminosi a tutti i bambini. Per ulteriori informazioni, chiamare il numero 0544 869808.

Si intitola “I sogni condivisi” l’evento pensato da Comune di Bagnacavallo e dal collettivo Magma per il disallestimento di “About Dreams”, installazione composta da 50mila cartoncini colorati realizzata da Magma lo scorso settembre al convento di San Francesco, a Bagnacavallo in via Cadorna 14, in occasione della Festa di San Michele. Venerdì 24 febbraio l'intera giornata sarà dedicata al riutilizzo creativo della carta. “I sogni condivisi” inizierà al mattino con “#Condividere la fantasia”, momento dedicato a un gruppo di bambini delle classi terze delle scuole dell'infanzia di Bagnacavallo e Villanova, che visiteranno la mostra, assisteranno al suo parziale disallestimento e con i cartoncini che raccoglieranno parteciperanno a un laboratorio dove liberare la loro fantasia.

Nel pomeriggio, dalle 17 alle 19, si terrà “#Condividere l'arte”, tre laboratori creativi gratuiti che vedranno la partecipazione della scuola d'arte “Ramenghi” di Bagnacavallo e della scuola Arti e mestieri di Cotignola. Durante i laboratori, rivolti in particolare bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni, si scopriranno diversi e originali modi per riutilizzare con creatività i cartoncini dell'installazione “About dreams” (per informazioni e iscrizione ai laboratori, inviare una email a info@magma.zone ).

La giornata si concluderà con “#Condividere le emozioni”: alle 22 si esibirà in concerto il musicista e compositore inglese Greg Haines. L'iniziativa è realizzata in collaborazione con il Gruppo Hera e tutti i cartoncini che non saranno riutilizzati durante i laboratori saranno riciclati.

A Bagnara di Romagna giovedì 23 febbraio dalle 18.30 nella sala polivalente di largo della Libertà il Comitato gemellaggi di Bagnara di Romagna propone, come anteprima di “M’illumino di meno”, una polentata in compagnia per sostenere le attività del Comitato, nell’ottica della condivisione quale tema conduttore della giornata del risparmio energetico (contributo adulti 8 euro, fino a 14 anni 4 euro). Venerdì 24 febbraio il presidente del Comitato gemellaggi e l’assessora Carla Arniani incontreranno gli studenti delle scuole primaria e secondaria di Bagnara di Romagna per condividere il messaggio del gemellaggio e lasciando a tutti i bimbi e ragazzi un simbolo per farli sentire partecipi alla giornata del risparmio energetico.

Il 24 febbraio a Conselice ritrovo davanti alla biblioteca comunale “Giovanna Righini Ricci” alle 17.45 per una camminata “a lume di led”: dopo la distribuzione di palloncini luminosi, alle 18 partenza da piazza Foresti, per poi proseguire lungo via Buscaroli, via Selice vecchia, via Cavallotti, via Garibaldi e ritorno in piazza Foresti alle 18.30, dove inizieranno le letture attorno al fuoco, con la partecipazione di alcune classi della scuola primaria di Conselice. Il Gruppo degli Alpini offrirà un punto di ristoro con vin brulè e tè. Info al numero 0545 986918 (Ufficio Cultura), oppure allo 0545 986930 (biblioteca comunale).

A Cotignola il 24 febbraio al museo civico “Luigi Varoli”, in corso Sforza 21, dalle 17 alle 18.30 ci sarà “La pittrice Olga (e il poeta Paolo)”, un laboratorio di ascolto, travestimento e disegno a lume di candela, a partire da un dipinto di Luigi Varoli conservato al museo; conduce Massimiliano Fabbri, direttore del museo e della scuola Arti e mestieri di Cotignola. Il laboratorio è rivolto a bambini da 6 a 11 anni, la partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria inviando una email a fabbrim@comune.cotignola.ra.it , oppure chiamando il 320 4364316.

A Fusignano il 24 febbraio alle 20 camminata con i palloncini al led, con partenza e arrivo in piazza Corelli, in collaborazione con “La Camineda dla sera”. In piazza sarà allestito un grande falò con intrattenimento musicale. È inoltre possibile gustare una cena a lume di candela nei ristoranti aderenti. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con Auser. Per informazioni, chiamare l’Urp al numero 0545 955653.

A Lugo nella Sala ragazzi della biblioteca “Fabrizio Trisi” il 24 febbraio alle 17 ci saranno le “Storie (poco) illuminate, letture a lume di candela per bambini dai 5 anni in su a cura delle bibliotecarie. Alle 18 “Simposio (poco) illuminato” nella sala del Carmine con il concerto della Malerbi rock band e “CondiAperitivo” offerto dagli associati del Consorzio AnimaLugo Pasticceria del Corso 1947, pasticceria Tiffany, Sax Pub Cafè e da Coop Alleanza 3.0.

Dalle 19 il Consorzio AnimaLugo si illumina di meno con i bar e i ristoranti associati che aderiscono al simbolico silenzio energetico con apertivi e cene a lume di candela. Partecipano all’iniziativa: gelateria Abbidubbi, Roccà Osteria e Birreria, Lug dla Rumàgna, Amici Miei Vinosteria, Antica Trattoria del Teatro, Tazza d’Oro del Pavaglione, Hotel Ristorante Ala d’Oro, Il Trebbo, Ristorante Pizzeria Tatì, Jolly Caffè e Cucina, Smile Cafè, bar Konnubio, Timiama Cafè, Divino Cafè, Pasticceria Moderna dal 1954, Pasticceria del Corso 1947, Sax Pub Cafè.

Gli appuntamenti del 24 febbraio a Massa Lombarda consistono in una merenda e letture “contro lo spreco”. Il ritrovo è alle 16.45 al Jyl (viale Zaganelli 2) per la merenda in collaborazione con Bassa Romagna Catering e Sodexo, e alle 17.30 al centro culturale “Carlo Venturini”, in biblioteca, per la lettura “Le Eco Schiappe”. Info allo 0545 985811.

A Sant’Agata sul Santerno , oltre agli eventi incentrati sul progetto “2020” Futuro Green”, nella stessa giornata al mattino ci sarà “Luce e Buio”: i bambini del nido e della scuola d'infanzia affronteranno in maniera giocosa il tema della luce e del buio con attività mirate, che si concluderanno con un pranzo al buio. Alle 18 presso le scuole medie gli studenti della scuola primaria e secondaria raccontano il progetto “Autoscontro Energy” e “Super eroe del risparmio energetico” e sarà presente la “banca del tempo”.

Dalle 18 il bar “Roma” e il “Caffè arcobaleno” proporranno un aperitivo al buio; l’Osteria del Boccaccio e la Taverna dei velai proporranno menù tematici in una suggestiva ambientazione con luci soffuse.

Il 27 febbraio alle 20.30 nella sala polivalente della Ca’ di cuntadèn sarà proiettato il documentario sui cambiamenti climatici “Before the flood, punto di non ritorno”, prodotto e interpretato da Leonardo Di Caprio e promosso dal National Geographic; ospite della serata il meteorologo Pierluigi Randi, per rispondere a curiosità e domande. L’organizzazione è a cura dell’associazione Kultura e Avis.

Come ogni anno, ciascun Comune della Bassa Romagna il 24 febbraio provvederà inoltre allo spegnimento dell’illuminazione pubblica in alcune piazze e vie del centro, come gesto fondamentale di adesione concreta a “M’illumino di meno”.

Il Comune di Alfonsine aderisce spegnando la pubblica illuminazione di piazza Gramsci dalle 18 alle 19.30. A Bagnacavallo luci spente in piazza della libertà dalle 18 alle 20.

Il Comune di Bagnara di Romagna ritarderà alle 19 l’accessione della pubblica illuminazione delle piazze centrali.

Ritardo dell’accensione delle luci alle 20 per Conselice (nelle piazze centrali) e Cotignola (in piazza Vittorio Emanuele II).

A Fusignano l’illuminazione pubblica sarà spenta dalle 20 alle 22 in corso Emaldi, piazza Corelli, via Battisti, piazza Armandi, piazza Emaldi, via Monti e via Piancastelli.

A Lugo sarà posticipata alle 19 l’accessione della pubblica illuminazione delle piazze centrali.

A Massa Lombarda accensione ritardata in piazza Matteotti e via Vittorio Veneto, mentre a Sant’Agata sul Santerno luci spente in piazza Umberto I e via Roma (comprese le luci esterne delle scuole e della Ca’ di cuntadèn) dalle 18 alle 19.30.

Presente all’appello di “M’illumino di meno” anche Radio Sonora , la web radio dell’Ucbr che ha programmato per il 24 febbraio due ore in diretta completamente al buio, dalle 16 alle 18: lo speaker Fabio Strada, presidente della sezione provinciale di Forlì dell'Unione italiana ciechi e ipovedenti, accompagnerà gli altri speaker della web radio nello studio completamente nell’oscurità e ogni trasmissione verrà realizzata nel buio più completo con lui in regia. La musica in onda andrà da un pc grazie a un'applicazione vocale per ciechi.

UFFICIO STAMPA

Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Tel. e fax 0545 011840

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse