Bilancio di previsione 2014 - Comune di Fusignano

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Bilancio di previsione 2014  

Bilancio di previsione 2014

COMUNICATO STAMPA

Fusignano, 26 marzo 2014

FUSIGNANO: CALA LA PRESSIONE FISCALE

GRAZIE A RISPARMI E RAZIONALIZZAZIONI

Martedì 25 marzo il Consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione 2014

Il Consiglio comunale di Fusignano, nella seduta del 25 marzo ha approvato il bilancio di previsione 2014. Il bilancio è stato approvato con i voti favorevoli della maggioranza; il Gruppo di minoranza Annarosa Tarroni Sindaco, dopo aver votato contro diversi punti elencati nel Bilancio, si è infine astenuto dal voto di approvazione del “bilancio di previsione armonizzato 2014/2016”; infine, ha votato contro Giuseppe Missiroli (Gruppo Centrodestra per Fusignano).

“Con questo bilancio si chiude un ciclo fatto di grandi difficoltà - ha sottolineato il sindaco Mirco Bagnari -, ma anche di risultati importanti, come la diminuzione dell'indebitamento complessivo che ha consentito di dare un assetto sano ed equilibrato al bilancio dell'Ente”.

La partecipazione all'Unione dei Comuni ha consentito di ottenere consistenti risparmi e razionalizzazioni e questo si traduce nell'applicazione al bilancio 2014 di oltre 126mila euro provenienti dai risparmi ottenuti dall'Unione e di circa 115mila euro provenienti direttamente dai risparmi sulla gestione 2013 del bilancio del Comune.

Grazie a questa azione incrociata, il Comune di Fusignano ha scelto di introdurre detrazioni sulla TASI che incidono in maniera più significativa sugli immobili aventi rendita catastale fino a 600 euro nella misura di 30 euro ad alloggio e di 40 euro per ogni figlio di età inferiore a 18 anni; contenere all'interno delle seconde case la pressione fiscale per quegli immobili affittati a canone concordato (per i quali si conferma l'aliquota all'8,6‰); ridurre dello 0,5 per cento l'aliquota IMU per le case concesse in uso gratuito ai parenti di primo grado passando dall'attuale 10,10 al 9,60; applicare l'IMU agli immobili produttivi e commerciali consentendone così la deducibilità al 20%, con una riduzione dello 0,3, passando dall'aliquota 2013 del 10,10 a quella per il 2014 pari a 9,80. L'applicazione dell'IMU alle case date in locazione consente di esentare eventuali inquilini dal contributo.

Per quanto riguarda le principali azioni e interventi, nel 2014 si proseguirà nel consolidamento del nuovo assetto dell'ufficio associato lavori pubblici tra Fusignano e Lugo, che ha consentito di portare a termine una serie di interventi (per esempio, la ristrutturazione della sede comunale e la riqualificazione di via Piancastelli), anticipando i tempi di conclusione e ottenendo importanti risparmi. E' stata eseguita anche la progettazione della nuova caserma dei Carabinieri che, se si otterranno i necessari pareri positivi, verrà realizzata a spese del Comune (con un'entrata da affitto da concordare) su terreno di proprietà pubblica nell'area destinata ad urbanizzazione in via Buozzi: ciò consente di risparmiare spese di acquisto di terreno e di consolidare, comunque, il patrimonio del Comune. “Viene mantenuto l'impegno per la realizzazione della rotatoria presso l'incrocio del Pilastrino , considerato che il relativo progetto ha partecipato al Bando nazionale per la sicurezza e si è classificato secondo tra i progetti esclusi - ha ricordato Bagnari -, quindi con ottime possibilità di ammissione a finanziamento in seconda battuta durante il 2014”.

Sempre grazie all'assetto dell'Ufficio associato dei lavori pubblici, verrà individuata una figura di “energy manager ” che si occuperà del monitoraggio e della gestione energetica degli edifici pubblici; sono inoltre previsti 40mila euro per appositi interventi per la qualificazione energetica degli edifici.

Viene rifinanziata la voce relativa al tavolo delle imprese, per continuare a portare avanti il lavoro che ha consentito (grazie anche al supporto in particolare della Banca di Credito Cooperativo) di realizzare le iniziative legate al progetto Fusignano Green , (come la Notte Green e le iniziative collaterali a M’Illumino di Meno). Nel 2014, dopo l'esperienza positiva di collaborazione maturata in questi anni con il tessuto commerciale locale e con le associazioni di categoria, si intende procedere con la costituzione di una nuova rete d'imprese per la valorizzazione del centro storico, grazie anche al contributo derivante dalle risorse per la perequazione provenienti dall'Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Dopo il primo stralcio per la realizzazione del sistema base e della collocazione di 7 telecamere nel centro storico, viene prevista per il 2014 un'implementazione del sistema di videosorveglianza : l'intenzione dell'amministrazione è quella di porre le basi per garantire monitoraggio e sorveglianza degli edifici e dei luoghi pubblici finalizzati a continuare ad assicurare un livello accettabile di sicurezza nella nostra città.

Una delle scelte fondamentali di questa amministrazione è stata quella di valorizzare al massimo il sistema educativo e scolastico e il sistema dei servizi alla persona : grazie alle economie realizzate nella razionalizzazione dei servizi, innanzitutto vengono mantenute (cosa non scontata) tutte le voci di intervento finora attuate dal sistema pubblico sul fronte socio-assistenziale; inoltre, non si prevede nessun aumento delle rette .

“Uno degli aspetti di forza del nostro sistema di welfare è rappresentato dalla collaborazione tra ente pubblico e soggetti del territorio, in particolare le associazioni di volontariato – ricorda il primo cittadino -. Proprio per dare continuità a questo lavoro corale e dare una risposta a esigenze diversificate e crescenti (come, per esempio, il trasporto di persone con disabilità) si è deciso di prevedere tra gli investimenti l'acquisizione di un mezzo adeguato il cui costo sarà coperto in gran parte con contributi provenienti da soggetti privati e dall'associazione AUSER, che collabora con il Comune per la realizzazione di questo tipo di servizi”.

Sul versante delle politiche culturali , si continuerà a valorizzare le peculiarità legate alla figura di Arcangelo Corelli e della musica barocca, consolidando il rapporto con i territori in cui si è espressa la grande musica del ‘600 e ‘700 emiliano (Modena, Zocca). Inoltre, si proseguirà nel sostegno alle attività di associazioni o enti finalizzati allo sviluppo, alla conoscenza della cultura, alla valorizzazione e visibilità delle capacità artistiche dei giovani (tra cui i Progetti della scuola di musica “A. Corelli” e iniziative storiche promosse dall’associazione “I Barberi”).

IL RINGRAZIAMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE

“Al termine di questi 5 anni di legislatura – commenta il sindaco Mirco Bagnari - lasciamo una comunità che, con tutte le trasformazioni e le dinamiche che ha vissuto al pari degli altri territori, ha saputo mantenere coesione e cultura della solidarietà. Il Comune di Fusignano, inoltre, ha reso più ricca e prestigiosa la propria offerta culturale e l'animazione del territorio senza sperperare il denaro dei cittadini, ma andando a cercare risorse esterne e collaborando con associazioni, imprenditori, commercianti, cittadini, la parrocchia ai quali vanno riconosciuti un senso civico, un senso di responsabilità e un amore per questa città a dir poco straordinari. A tutte queste persone e soggetti va il nostro ringraziamento e la nostra riconoscenza per il supporto ricevuto in questi anni nel lavoro svolto per Fusignano e per i suoi cittadini”.

UFFICIO STAMPA

Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Tel. e fax 0545 34898

Mail ufficiostampa@unione.labassaromagna.it

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse