Agevolazione mutui prima casa e economia sostenibile - Comune di Fusignano

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Agevolazione mutui prima casa e economia sostenibile  

Agevolazione mutui prima casa e economia sostenibile

COMUNICATO STAMPA

Fusignano, 4 aprile 2014

FUSIGNANO: IN ARRIVO AGEVOLAZIONI NEI MUTUI PRIMA CASA

E PER INCENTIVARE L’ECONOMIA SOSTENIBILE L’iniziativa si inserisce nel percorso avviato per la concretizzazione del PEC e del PAES

e del progetto “Fusignano Green”

E’ stato presentato oggi, venerdì 4 aprile, il piano del Comune di Fusignano per le future agevolazioni nei mutui prima casa e per incentivare l’economia sostenibile. Coerentemente con il percorso avviato per la concretizzazione del Piano Energetico Comunale e del PAES (Piano delle Azioni per l'Energia Sostenibile) e del proprio progetto “FUSIGNANO GREEN”, il Comune di Fusignano ha deciso di porre in essere azioni concrete finalizzate a favorire:

  • la riqualificazione del patrimonio edilizio abitativo;
  • la riduzione dello spreco delle risorse energetiche;
  • il risparmio dei costi energetici a favore dei cittadini.

Inoltre per favorire la tutela ambientale e la crescita della green economy, intende favorire lo sviluppo dell’utilizzo di auto ecologiche ad emissioni zero.

Per sostenere questi processi virtuosi il Comune di Fusignano favorisce i cittadini nell'acquisizione di mutui a tasso agevolato che, nell'ambito della vigente convenzione di tesoreria per il periodo 2011-2015, saranno erogati dalla Banca di Credito Cooperativo ravennate e imolese Soc. coop . Dal 2011 ad oggi sono stati concessi 47 mutui, per un plafond complessivo di 4,5 milioni di euro.

Somme stanziate : Il Comune e il Credito Cooperativo ravennate e imolese Soc. coop. hanno fissato, ai sensi della convenzione di tesoreria in essere, in 956mila euro annui fino al 2015 il plafond a disposizione per il finanziamento agevolato. Il plafond annuo potrà essere modificato annualmente previo accordo fra l’amministrazione comunale ed il Credito Cooperativo ravennate e imolese, con la possibilità di destinare a questa linea di finanziamento l'ammontare di risorse che il Comune non destinerà a mutui per i propri interventi.

Beneficiari : Il beneficiario dei contributi deve essere persona fisica tranne che per l'acquisto di auto e motoveicoli ecologici per il quale sono ammesse al finanziamento imprese e persone fisiche

Tasso di finanziamento applicato: Il tasso di interesse nominale annuo in forma variabile applicato sarà pari all’euribor 6 mesi “base 360 gg” aumentato di uno spread di 1 punto: si tratta di condizioni nettamente migliori di quelle presenti attualmente sul mercato . Il finanziamento potrà essere concesso per gli ammontari di seguito specificati per le diverse tipologie di mutuo. Per la parte eccedente il mutuo a tasso agevolato, l’operazione sarà regolata al migliore tasso di mercato. La domanda va presentata al Comune che decide l’ammissibilità o meno al finanziamento a tasso agevolato e verificherà la documentazione attestante la previsione di spesa e la tipologia dell’intervento da effettuarsi, ad esclusione di quella relativa alla solvibilità e solidità patrimoniale e finanziaria che resta di esclusiva competenza dell’istituto di credito.

Tipologie di intervento ammissibili al finanziamento:

ACQUISTO PRIMA CASA

Le tipologie di intervento ammissibili al finanziamento saranno l’acquisto dell’immobile e il suo contestuale recupero edilizio (restauro scientifico, interventi di restauro e risanamento conservativo, ripristino tipologico, interventi di ristrutturazione edilizia), la costruzione dell’immobile (compreso l’acquisto del terreno). Le operazioni sono da finalizzarsi esclusivamente all’acquisizione della prima casa e il contraente non deve avere avuto altre agevolazioni pubbliche per l'acquisto della prima casa negli ultimi 5 anni.

Il finanziamento verrà concesso nella forma di mutuo ipotecario ammortizzabile in anni 15 con rate e scadenze definite sulla base di accordo fra contraente e banca concedente.

L' importo concedibile è diversificato a seconda della collocazione dell'immobile (fuori o dentro al centro storico), favorendo maggiormente le giovani coppie. L’ammontare finanziabile non potrà superare l’importo complessivo di 70mila euro e comunque il 75% della spesa ammessa a finanziamento. Qualora i titolari del rapporto di mutuo abbiano un’età media inferiore a 35 anni (alla data di stipula del mutuo) la somma mutuabile è elevata a 90mila euro e potrà finanziare il 100% della spesa.

Per gli immobili ubicati nel centro storico, l’ammontare finanziabile è elevato a 90mila euro e al 75% della spesa ammessa a finanziamento, che diventano 110mila euro e fino al 100% per titolari del mutuo con età media inferiore a 35 anni.

Le spese per il recupero edilizio, come sopra identificate, eventualmente non assorbite nell’”importo concedibile” potranno essere finanziate fino ad un massimo di 20mila euro.

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

Per gli interventi finalizzati al recupero e alla riqualificazione energetica degli edifici esistenti, sono ammissibili a finanziamento gli interventi eseguiti sia dal titolare, sia dall’inquilino con regolare contratto di locazione. Per questi interventi il finanziamento verrà concesso nella forma di mutuo chirografario ammortizzabile fino ad un massimo di 84 mesi (7 anni) elevabile a 120 mesi (10 anni) per gli interventi eseguiti su parti comuni condominiali, con rate e scadenze definite sulla base di accordo fra contraente e banca concedente. I massimali sono di 20mila euro per singole unità abitative e 50mila euro per interventi su parti comuni condominiali.

Non sono ammessi a contributo gli interventi eseguiti su immobili ad uso abitativo posseduti nell’esercizio di imprese e arti e professioni. Il contributo è cumulabile con le eventuali agevolazioni fiscali usufruite per il medesimo intervento ed è ammessa a contributo anche la persona fisica che in passato ha usufruito dell’agevolazione sugli interessi sull’acquisto o la costruzione.

ACQUISTO DI MOTOVEICOLI ECOLOGICI

Sono ammissibili al finanziamento gli acquisti di autoveicoli e motoveicoli elettrici o “ibridi elettrici/termici”, sia nuovi che usati. Sono esclusi altri tipi di auto e motoveicoli ecologici (mezzi benzina/gpl o benzina/metano).

Per tutta la durata del contratto di mutuo, non è possibile richiedere un nuovo finanziamento agevolato, salvo il caso di vendita, dismissione, o rottamazione del mezzo acquistato con l’agevolazione di cui al presente comma.

Il finanziamento verrà concesso nella forma di mutuo chirografario ammortizzabile fino a un massimo di 48 mesi (4 anni) con rate e scadenze definite sulla base di accordo fra contraente e banca concedente. Possono beneficiare del finanziamento privati cittadini imprese, purché con residenza o sede nel comune di Fusignano. Potrà essere finanziato l'acquisto di un mezzo per ogni soggetto richiedente. L’importo concedibile non potrà superare la somma di 20mila euro. La spesa ammessa a finanziamento è costituita dal preventivo di spesa.

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse